BRAINART

BRAINART | invito

BRAINART | invito

a cura di StudioDieci | testo critico di Lorella Giudici

evento per l’evento | convegno: cervello e coscienza aspetti cognitivi ed etici

BRAIN ART. L’anima e il suo respiro

Per quanto tu cammini per ogni via, i confini dell’anima non li troverai”. Eraclito, fr 45 D.K.

Etimologicamente la parola psyché significa soffio, respiro, ma per i greci aveva un valore più esteso e comprendeva l’accezione di anima oltre che di mente. Mente e anima erano dunque una cosa sola, un luogo interiore dove poteva regnare l’armonia, ma anche il conflitto (per Platone, ad esempio, nella psyché poteva nascere il “pungolo funesto” della follia), un luogo dove spirito e idee erano fatte della stessa sostanza e si nutrivano alla medesima fonte: la memoria. Per i greci, dunque, il cervello non era un’equazione di dati e di impulsi, non era il regno di sinapsi e neuroni, ma un connubio di materia e astrazione, un mistero di coscienza e volontà divina. È proprio in quel limbo sospeso tra realtà e sogno che nasce l’intuizione artistica, la magia della creazione, la saggezza della vita. Come diceva Duchamp l’arte non è identificabile con un oggetto ma con l’idea che lo ha generato. L’oggetto è una delle forme dell’idea, ma è nella mente che l’opera dà il meglio di sé perché lì si concilia con l’infinito e con l’affascinante mondo delle emozioni che, per essere tali, anche se nascono dalla “pancia” devono sempre passare dalla testa.
E le ventuno opere qui raccolte, a dispetto della scienza, sono la prova che il teorema ellenico cervello = anima è ancora valido, anzi sta effondendo nuovi respiri.

Lorella Giudici per StudioDieci

Valerio Ambiveri | Ennio Bertrand | Orietta Brombin | Carla Crosio | Radu Dragomirescu | Fannidada | Fiorenzo Rosso | Eliana Frontini | Giò Gagliano | Roberto Gianinetti
Robert Gligorov | Ferdinando Greco | Margherita Levo Rosenberg | Enzo Maio | Margherita Martinelli | Diego Pasqualin | Luciano Pivotto | Claudio Rotta Loria | Ornella Rovera | Valter Luca Signorile | Matteo Tascini | Tea Taramino

Chiesa di Santa Chiara | corso libertà, 300 |  Vercelli
dal 18 al 27 ottobre 2013 – inaugurazione venerdì 18 ottobre, ore 18.00

martedì, mercoledì e giovedì: 17.00 – 20.00 – venerdì sabato e domenica: 10.00 – 12.00 / 17.00 – 20.00 – lunedì chiuso