BIANCO

invito_3.png

 

*** BIANCO ***

Vi sono momenti dell’anno in cui le strade si riempiono di persone, formiche brulicanti e confuse alla ricerca di cose altre per scaldare altri freddi che, dalle guance alle mani, scendono verso gli altri degli altri. Vi sono momenti, invece, in cui le correnti si spostano e convogliano verso centri decentrati, ma pulsanti e vivi. Sabato 15 dicembre un vento giovane attraverserà le strade di Vercelli per giungere fino a StudioDieci, dove si infrangerà sulle vetrine del noto spazio espositivo e diverrà suggestiva pittura. Scivolerà sulle superfici e sui visi stupiti di chi si lascerà guidare dall’entusiasmo che ha contraddistinto gli studenti della classe VA del Liceo Artistico Ambrogio Alciati, gli stessi che hanno realizzato per loro e per tutti noi un’opera di rara bellezza. Come un branco di lupi in corsa BIANCO è un progetto didattico fuggito dai confini delle aule scolastiche per offrisi alla collettività. BIANCO è quel qui che non può che essere ora. È BIANCO desiderio di trovare un luogo proprio dove stare e poter dire. È BIANCO battito, sospiro e vibrazione, è il suono elettronico che il vento diffonderà per le strade il giorno dell’inaugurazione; vi invito a tendere il vostro orecchio e farvi guidare da esso, vi porterà alla consolle di GAJO, che suonerà per celebrare con noi l’imminente arrivo dell’inverno, festeggiare la magia di BIANCO e quel di più che solo l’arte sa aggiungere al racconto di ogni storia. 

Il progetto è realizzato grazie al contributo degli allievi:

Giorgia BANFO | Fulvio BONAFÉ | Ilaria BORLONI | Valeria BROGGIO | Rebecca CONFORTO | Emma DOTTA | Nicholas GAJON | Barbara IORIO | Andrea PILIA | Nicola PIROZZI | Marta SABBADINI | Andrea SAVINO | Frederik SHQERRA | Ismaela SPINELLI | Martina ZARBO

e dei docenti:

Diego PASQUALIN | Isabella VITTI

BIANCO chiude la stagione espositiva 2018, un’occasione per ritrovarsi e augurarsi un buon natale.

DISSEZIONI | Marco PEDRANA

invito_mostra_

DISSEZIONI

mostra personale di Marco PEDRANA

a cura di Diego PASQUALIN

 

Inaugurazione sabato 10 novembre 2018 ore 17,30

10 | 25 novembre

 

Tendo l’orecchio verso una parete; mi ci appoggio nella speranza di carpire qualunque suono che la mia immaginazione potrà tradurre in altro da sé: Rumori. Dialoghi infiniti tra punti distanti di individui che si rincorrono senza mai incontrarsi; vibrazioni di gesti che dicono senza interpretare, forse ipotizzano frammenti di storie che sono le mie, che sono quelle di tutti. DISSEZIONI di Marco PEDRANA è un progetto che tende il proprio orecchio all’universalità dei sentimenti, a quelle situazioni così plurali in grado di adattarsi ad ogni singolare. Senza i vincoli di un medium prestabilito, questo autore, scivola tra tecniche e soggetti, entrambi interlocutori di un immaginario vasto dove sensibilità e cinismo si mescolano dandomi la possibilità di scegliere da che parte far pendere l’ago della bilancia. Disomogenea nella sua stessa struttura, questa mostra si snoda in un percorso espositivo aperto, dissezionato dal bisturi più tagliente e meno prevedibile: il Cuore. Così tra un fumetto e un videogioco, un’installazione e la pittura nel senso più comune del termine, PEDRANA mi invita ad un’autopsia d’immagini e di immagini, tavoli operatori sopra i quali cimentarmi nei confronti di un tempo contemporaneo che tanto pretende e poco concede, sui quali sperimentarmi e scegliere se suturare o amputare, tenere o lasciare andare. Oltre quella parete vi sono altri rumori, forse suoni, sempre nuovi, melodie a me sconosciute dal ritmo sincopato: Emozioni.  

 

ven | san | dom       17,00 | 19,00

StudioDieci | not for profit | citygallery.vc

Piazzetta Pugliese Levi, 10 |  Vercelli

[(+1) x (-1)] = -1

flyer-b.r

 

[(+1) X (-1)] = -1 progetto silenzioso che è scivolato tra i banchi della 4’A del Liceo Artistico Ambrogio Alciati di Vercelli, per maturare e trovare la voce, che vuole parlare di cose ad altri giovani, alla città di Vercelli e a tutte quelle persone che entreranno in contatto con noi.
[(+1) X (-1)] = -1 è la volontà di tornare a parlare d’amore e di rispetto, quell’amore e quel rispetto verso se stessi che deve essere alla base di ogni relazione e dell’incontro con l’altro.
[(+1) X (-1)] = -1 è la necessità di combattere per non escludere.
In occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS, venerdì 1 dicembre 2017, gli studenti della classe 4’A del Liceo Artistico Ambrogio Alciati di Vercelli si troveranno in piazza Cavour per un happening creativo, divulgativo, preventivo e sociale. Le loro mani ricameranno una tela: scorreranno fili e nodi, relazioni e sentimenti, a testimonianza di chi ha contratto il virus e della possibilità di essere e stare al loro fianco, senza pericoli e limiti alcuni. È giusto tornare a parlare di HIV alle nuove generazioni, affinché sappiano tutelarsi, ma è anche giusto far comprendere loro che è possibile amare una persona sieropositiva. Grazie alle nuove terapie antiretrovirali la viremia può essere azzerata e la persona affetta da questa patologia, se opportunamente seguita dai medici di riferimento, NON DEVE essere considerata socialmente pericolosa, pertanto, non vi deve essere esclusione né emarginazione.
[(+1) X (-1)] sono due individui, un più e un meno li distingue: una regola matematica insegna che positivo per negativo produce un risultato negativo che, nel nostro caso, simboleggia la non trasmissione del virus all’interno di coppie sierodiscordanti.
Scuola per formare e per formarsi. Scuola educante. Scuola Pro-POSITIVA. Scuola e ancora scuola. Scuola perché è importante conoscere per comprendere, perché crescere non è sinonimo di diventare adulti ed imparare ad amare senza limiti è la forma più alta del sapere. Gli studenti ricameranno un albero ed ogni passante potrà farlo germogliare aggiungendo un piccola foglia di carta, sulle quali un più e un meno, testimonierà lo stato di salute di chi è entrato in relazione con l’opera. Un unico albero. [(+1) X (-1)] = -1

Dopo l’evento l’opera verrà ospitata all’interno del reparto di malattie infettive dell’Ospedale San Gerardo di Monza, importante centro di ricerca per la lotta all’HIV in Italia

Il progetto si avvale della collaborazione con il Comune della Città di Vercelli, studiodieci | not for profit | citygallery.vc e della scuola Arte e Moda di Casale Monferrato.

 

La performance si svolgerà dalle ore 9:00 alle ore 13:00

 

Diego PASQUALIN per il Liceo Artistico Ambrogio Alciati Vercelli.Trino