EVENTO NELL’EVENTO | IN OGNI DOVE

IN OGNI DOVE | evento con letture
R I N O B I A N C H I
12 ottobre | 7 novembre 2021
A cura di Diego Pasqualin

sabato 16 ottobre 2021 dalle ore 17:00 alle ore 19:00

[…] sembravano traversie ed eran in fatti opportunità […]
(Giambattista Vico, Principj di Scienza Nuova)

Ad un tratto ci fu caos e silenzio. Quei rumori di una realtà quotidiana, di macchine ferme al semaforo, di treni in transito e tram carichi di transumanze lavorative, si spensero. Si creò un vuoto: per le strade e nel cuore. IN OGNI DOVE.
L’incredulità diede spazio a fragorose opinioni che non servivano ad altro che a richiamarne altre. Non si sapeva. Non si sa. Forse si saprà. Di certo si racconterà. Ma cosa?
IN OGNI DOVE è un prezioso progetto-documento che il fotografo Rino Bianchi ha scelto di realizzare durante le ripetute chiusure che hanno toccato l’Italia durante la pandemia causata dalla diffusione del Covid-19. Tante sono state le immagini di piazze, vie deserte, di supermercati vuoti e di ospedali al collasso, di dolore. Questo autore, invece, si è affidato alla cultura, perché il superamento di un ostacolo ha bisogno di basi sulle quali appoggiarsi, scogli ai quali aggrapparsi tra la potenza di onde contrastanti che trascinano verso il largo ignoto; c’era la Storia da raccontare, tuttora c’è questa necessità, e Bianchi ha scelto di immortalarla attraverso i volti di chi, attraverso le parole, ha lasciato o ne lascerà un documento letterario-poetico. Ecco che le fotografie appese alle pareti di Studiodieci paiono ora sotto ad un’altra veste: non semplici ritratti, ma testimonianze visive di una Resistenza Culturale ad un tempo che naviga contro. In quegli occhi ritrovo ciò che ha accumunato l’intera umanità, ma anche lo sguardo di chi è in grado di allungare la vista per vedere oltre. Scrittori e poeti sono dunque i soggetti scelti, ma sarebbe più corretto dire, i testimoni, che Rino Bianchi ha chiamato a deporre; autori sui quali ha riposto la sua fiducia affinché, con il lavoro documentino, a loro volta, un intento sociale e da condividere.
In quel silenzio e quel caos che si è generato, IN OGNI DOVE, questo straordinario fotografo, ha tenuto fede alla sua missione, continuando a produrre, a immortalare, a lavorare perché in quel “fare” non posso che ritrovare un amore indiscusso per il proprio tempo. Così ripenso alle dolci parole di un grande autore e poeta del XX secolo, Rainer Maria Rilke che, in una lettera alla contessa Aline Dietrichstein del 9 ottobre 1918 scrive:

[…] confesso di ritenere la vita un’inviolabile prelibatezza! Le avversità e gli orrori che negli ultimi anni hanno formato un unico indissolubile nodo, il sacrificio di innumerevoli destini, gli avvenimenti che sono andati inesorabilmente montando verso un terrore sempre maggiore, non mi possono lasciar sviare e non riconoscere la pienezza, il bene, l’opportunità dell’esistenza.
[…] La mia “casa”, anche quella attuale, la nuova, è del tutto provvisoria; la mia porzione di patria è sparsa qua e là negli animi degli amici e quindi anche nel suo (sebbene ancora me lo debba guadagnare).
[ Rainer Maria Rilke, La vita comincia ogni giorno, L’Orma editore, 2017, Roma. Pag.54]

A volte è caos, altre silenzio, altre ancora è solo vita; apro a caso le pagine di un libro e tra tutte quelle parole, da qualche parte, o meglio, IN OGNI DOVE, c’è un posto per me.

Diego Pasqualin | StudioDieci